RSS2.0  XMLAtom 0.3  RDF1.0
You are in: /index.php
IP:
Broswer: CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)

Sunday, 23 Gennaio 2011!! Alle: 00:58
Vuoi viaggiare??? Ok allora seguimi, facciamo un piccolo viaggio nel Paese delle Meraviglie!! Ci andiamo insieme, io tanto ci sono già stato, ci vado sempre, ogni volta che dormo... Vieni anche tu:

Cappellaio Matto: "Ho una strana malattia si chiama fantasia porta quasi all’eresia è considerata pazzia…"!!

Alice: "È impossibile…"
Cappellaio: "Solo se pensi che lo sia."
Alice: "A  volte riesco a pensare a sei cose impossibili prima di colazione…"
Cappellaio: "È un ottimo modo per fare esercizio!"

Cappellaio: "Questo luogo è un luogo unico al mondo, una terra colma di meraviglie, mistero e pericolo… Si dice che per sopravvivere qui bisogna essere matti come un cappellaio, e per fortuna io lo sono…"

- Alice: "Cappellaio, perché un corvo assomiglia a una scrivania?"
- Cappellaio: "Non ne ho la minima idea!"

"Alice.. come sei altalunga! nel giorno gioiglorioso il cappellaio ballerà per tutti la danza della deliranza! Buon viaggiavvederci."

Cappellaio Matto: "Il tempo si è offeso e si è fermato, da allora più neanche un ticchettio".

Cappellaio Matto: "La gente vede la follia nella mia colorata vivacità e non riesce a vedere la pazzia nella loro noiosa normalità!".


"Sei pazza, folle, assolutamente svitata, hai perso la zucca…Ma ti svelo un segreto: tutti i migliori sono matti!", (Cappellaio Matto)



 { 
( 1 / 1 )  }  



Wednesday, 19 Gennaio 2011!! Alle: 22:27
Memoria autobiografica:

Ricordare e rielaborare gli eventi del proprio passato ha un effetto positivo sul benessere psicologico proprio perché ha una funzione di rassicurazione sulla propria identità, perfino quando i ricordi hanno contenuti dolorosi, come nostalgia, rimpianti e rimorsi.

Buona notte.

 { 
( 1.5 / 6 )  }  



Friday, 14 Gennaio 2011!! Alle: 23:37
Non ci si deve fossilizzare, secondo me, solo sulla classica definizione di Amore, sempre uguale da secoli, che riteniamo giusta perchè è quello che abbiamo sempre sentito! Dobbiamo lasciarci trasportare anche da altre cose, da altre emozioni e sentimenti che ci scatena dentro... Amore non è solo quella cosa che stai pensando.
Amore è anche molto altro, molto altro che classifichiamo magari come "non catalogabile", il cosiddetto "per cosa lo fai?" Amore è molte cose. Soprattutto Amore è capire, non voltare mai le spalle o non fregarsene se le cose vanno poco bene, solo per orgoglio, ma più di tutto ragazzi, Amore è coraggio, tanto tanto coraggio, solo quando questo non ci spaventa amiamo davvero. Il resto è Amore da fiction, ma la vita vera è fatta di un Amore un po' diverso. Molto più variegato da quello che credi di conoscere. Amore non lo conosce bene nessuno, secondo me, Amore lo sentiamo dentro e basta. Cerchiamo di dimostrarlo, ma non di conoscerlo, non possiamo quindi pretendere, nemmeno lontanamente, di poterlo gestire a nostro piacimento. Non è una cosa fattibile per la nostra mente.


Buona notte

 { 
( 0 / 0 )  }  



Monday, 10 Gennaio 2011!! Alle: 15:41
Infelice! Non sei forse pazzo? Non inganni te stesso? Cosa significa questa furente interminabile passione? Non ho più preghiere che per lei; alla mia immaginazione non si presenta altra figura che lei, le cose del mondo non le considera che in rapporto a lei.

Son così ricco, e il mio sentimento per lei divora tutto; son così ricco, e senza di lei tutto è nullo.

Spesso mi son gettato per terra implorando lagrime da Dio, come l'agricoltore la pioggia, quando il cielo di bronzo gli pesa sopra e la terra muore di sete.


P.S.: periodo di letture?? Si va bè... Ma per me è sempre così, questo al massimo si può definire periodo di classici, sono già due in due giorni, con la signora col cagnolino di qualche giorno fa!! Ho visto, tra me e me un film di recente che mi ha aperto la curiosità verso questi libri, e così li ho letti senza batter ciglio. Si chiama The Reader, un bel film, che mi ha fatto pensare!! Mi piace leggere, da sempre, ma quel film ti fa capire tante altre cose, che spesso non appartengono ai nostri pensieri.

 { 
( 0 / 0 )  }  



Sunday, 9 Gennaio 2011!! Alle: 16:25
Avevo vent'anni quando mi sposai, ero tormentata dalla curiosità, desideravo qualcosa di meglio; perchè ci dev'essere, mi dicevo, una vita diversa. Avevo voglia di vivere. Vivere, vivere veramente... La curiosità mi bruciava... Voi non lo potete capire, ma vi giuro in nome di Dio, non riuscivo più a dominarmi, qualcosa succedeva in me, non era possibile tenermi, e ho detto a mio marito che ero ammalata e sono venuta qua... E qui giravo come in delirio, come una pazza... ed ecco che son diventata una donna come tante altre, una donna miserabile che ognuno può disprezzare.

Passerà un mesetto circa, e l'immagine di Anna Sergèevna, così supponeva, si velerà di nebbia nella memoria e solo di quando in quando riapparirà nei sogni col suo sorriso commovente, così come altre donne riaffioravano talvolta nel sogno. Ma passò più d'un mese, si era già nel profondo inverno, e nella memoria tutto rimaneva nitido, come se si fosse separato da Anna Sergèevna il giorno innanzi. E i ricordi divampavano sempre più forti.

Il tempo scorreva, egli faceva nuove conoscenze, si legava per un po', si separava, ma non una sola volta aveva amato veramente: c'era stato tutto quel che si vuole, ma amore no.
E solo ora che i suoi capelli cominciavano a farsi grigi, si era innamorato davvero, sul serio, per la prima volta in vita sua.
Anna Sergèevna e Gurov si amavano, come esseri affini, intimi, come marito e moglie, come teneri amici; pareva loro che la sorte stessa li avesse predestinati l'uno all'altra, ed era incomprensibile che egli fosse sposato, e lei maritata ad un altro.

Si diceva che sulla passeggiata lungo il mare fosse comparsa una faccia nuova: una signora con un cagnolino.


 { 
( 0 / 0 )  }  



Indietro Altre notizie

powered by pppBLOG v 0.3.11