Questo è il blog
personale di
Nuke(), sito di
riferimento principale:
Spcnet.it
Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più così sicuro. Boscoe Pertwee
Saturday, 14 Novembre 2015!! Alle: 15:17

Ovviamente il dato di fatto è che sono più di 100 le persone morti e parecchie centinaia quelle ferite. Non si mette in dubbio l'orrore di quello che è accaduto nella nottata di venerdì 13 Novembre 2015 a Parigi. La Francia infatti è nuovamente sotto attacco.

Ma se per pura curiosità o per qualsiasi altro motivo, volessimo andare a cercare qualche dettaglio in più? Ovviamente in questo caso molte cose non quadreranno.

Nella stessa sera a Parigi era in corso la partita di calcio amichevole Francia-Germania e nello stadio era presente anche il Presidente Hollande.

Dalle immagini nei TG di tutto il mondo si sente e si vede chiaramente quando viene fatto evacuare il Presidente francese per motivi di sicurezza. In quel momento allo stadio tutti seguono la partita, nessuno è turbato, ma lui viene fatto evacuare.

Come in tutti i casi di orrori di Stato, non c'è nessuna chiarezza sugli orari degli attentati in tutte le sue fasi. C'è molta confusione. Facendo una ricerca però, basandoci sulle notizie che man mano venivano pubblicate, notiamo subito che Hollande viene fatto evacuare appena dopo il fischio di inizio della partita.

Nella mappa qui sotto, unica fonte pubblicata da Le monde, che ci aiuta davvero a capire in che modo e in che tempi si sono svolti gli attentati, vediamo bene che il primo sparo nei pressi dello stadio è avvenuto alle 21.25.


Tenendo presente che la partita è iniziata alle 21.00 come è possibile che Hollande fosse già fuori dallo stadio a quell'ora?


I servizi segreti di sicurezza proteggono lo Stato francese e tutte le sue cariche ovviamente, ma se un servizio riesce a percepire il pericolo così in anticipo, perché il Blitz della Polizia è partito solo dopo le 24.00? Perchè non si è anticipata la strage se si sapeva già tutto da prima delle 21.00?


Perché si sono state lasciate eseguire tutte queste sparatorie?


E' difficile dare credito a tutti i comunicati che parlano di ISIS e Terrorismo, sapendo come un servizio di intelligence lavora nel 2015 e quali mezzi ha a disposizione.

Tutto questo fa venire i brividi considerando l'alto numero di morti e feriti che questi scherzetti internazionali generano per chissà poi quali accordi e promesse.

Anche in Europa stiamo dunque imparando a emulare i film che l'America ci ha da sempre insegnato a girare!



commenta commenta   |     |  
( 0 / 0 )

Monday, 7 Gennaio 2013!! Alle: 22:10
Il pensiero, quello vero e intelligente, si atrofizza. Se non pensiamo, almeno ogni tanto, ma profondamente, tirando fuori intuizioni e "scervellandoci" sul serio, ci atrofizziamo la mente. Nella vita quotidiana, salvo qualche saggio pensatore, siamo atrofizzati, se non fosse per rare eccezioni che ci capitano, che stimolano il nostro pensiero. Lo mettono in moto e ci fanno capire che funziona ancora e che pensiamo proprio molto, se stimolati. Il cervello umano è potente. E' sempre più raro trovare stimolatori.
A me è capitato ieri sera. Dopo tanto, grazie al cinema, grazie a un film. Un bellissimo film "La migliore offerta" è il suo titolo, veramente stimolante e non l'ho capito mentre lo guardavo, ma quando è terminato, una volta uscito, mentre si parla e si scambiano pensieri, idee e conclusioni, che uno avverte e l'altro no, che uno coglie e l'altro no. E' un ricchissimo scambio, davvero ricco, mi mancava proprio da molto. Davvero un ottimo stimolatore.
Si parla di un grande e famoso critico d'arte, malato, pazzo e maniaco, nonchè richiestissimo battitore d'asta. Una persona sola, ignorante di nulla tranne che di relazioni umane, sentimentali e di vita. Ha basato la sua esistenza sull'arte e sul "catturare" le sue ossessioni migliori, opera d'arte originali. Tanto esasperato da venir "ucciso" e ingannato da coloro i quali avevano la sua fiducia, il suo miglior amico da tutta la vita per esempio.
Ingannato per vendetta, per lezione di vita, per fargli capire che non tutto è un quadro di valore. La persona ignorante e arida di sentimenti e di relazioni umane è facilmente adescabile da una bella, affascinante e giovane ragazza, per di più che finge la propria malattia mentale inoltre. Davvero facile tanto che tutti i protagonisti riescono a sottrargli ogni sua opera d'arte collezionata nel corso di una vita intera, conservate in casa propria dentro una grossa cassaforte gigante quanto una stanza, con tanto amore, tanta umanità che invece mai lui ha dedicato a nessun altro essere umano con il quale fosse entrato in contatto nella sua vita. Una sorta di pena finale.
Ma in realtà io credo che alla fine non ci siano nettamente vittime o colpevoli distinti in questo film. Infatti lo stesso protagonista può essere vittima perchè ha subito una vera e proprio morte di tutta la propria vita, è vero, ma è altrettanto vero che se vogliamo si merita ciò che subisce in quanto nella sua vita abbia sempre maltrattato, disprezzato e preso a urla chiunque, anche i suoi più cari amici. Vuoi perchè non ha mai conosciuto l'amore forse o le relazioni umane, ma l'ha fatto e quando per tutta la vita non tocchi mai la mano di nessuno, oppure insulti il tuo amico di sempre perchè non abile a dipingere, sei anche un colpevole prima o poi.
Allo stesso tempo il suo amico di sempre, può essere il colpevole in quanto abbia messo in scena tranelli e trafugazione di opere al protagonista, ma anche vittima in quanto subisce appunto i fatti di cui sopra, dal protagonista stesso.
Il tutto utilizzando dei mezzi, dei tramiti che sono dei personaggi minori, come la bella ragazza, pagata per fingersi malata mentalmente, interpretata in maniera del tutto magistrale, da lasciare il pubblico sul serio a bocca aperta, come ormai non si rimane più da molto tempo. Ma anche che da mezzo, diventa centro, innamorandosi sul serio di lui, tanto da fargli una reale promessa, quella sull'amore, forse l'unica reale verità di tutto il film, o al massimo una delle poche, in quanto il resto sia simulazione e finzione continua.
Credetemi, davvero un bellissimo film, come non se ne vedevano da tanto.
Grazie Nic per questi ragionamenti.

Buona notte Blog.
commenta commenta   |     |  
( 0 / 0 )

Saturday, 28 Luglio 2012!! Alle: 18:02
La mia schiena ha molto da raccontare e io scrivo qui, perché qui mi sento davvero ascoltato. Ascoltato da te Nic. La mia schiena mi fa male, molto male. Mi cambia l'umore e mi fa piangere ogni giorno costantemente. Mi toglie l'attenzione a lavoro e nella vita, mi sta facendo perder di vista pure te Nic. Senza che nemmeno me ne accorga... Sento il dolore e basta, non vedo più occhi, sensazioni e momenti della vita. Lo sto capendo oggi, grazie a te, ma chissà da quanto tempo la mia persona è diventata così.
Non mi piaccio più. Non mi piaccio per nulla in questo modo. Vorrei riprendere a mangiare, a dormire come dormivo prima, a capire quando stai male e a non pensare solo a questo dolore. Non mi piaccio così. Io con Nic ho sempre vissuto con la spontaneità e ho sempre trovato la mia presenza, sia fisica che non, ma sempre presente. Oggi mi sento assente, da tutto. Da tutta la vita che ci siamo costruiti con la gioia e con le lacrime.
Voglio riprendere anche a piangere con te, sì, sembrerà pazzo, ma anche questo riesco a travisare in questo periodo, quando il dolore non mi abbandona nemmeno un secondo, tutti i giorni. E' difficile da sopportare, mi scendono le lacrime e mi sembra di non farcela. Ti prego Nic, stammi vicino, come hai sempre fatto... E' difficile, mi fa male.
Vorrei tanto esser catapultato circa tra una ventina di giorni più in là. In quel nostro campeggio tanto atteso. Quel nostro campeggio già da oggi in preparazione. Io per non sentirmi così lontano da quel campeggio ho già iniziato piano piano a preparare tutto. Oggi ho lavato i nostri materassi dalla sabbia, ho comprato il tavolino con le sedie, che sarà nostro, e spero, se lo vorrai Nic, ci accompagnerà tutta la vita in tanti campeggi. E' un investimento, lo si pulisce e conserva tutti gli anni. Da un anno all'altro.
Vorrei tanto essere in quel campeggio nel quale non sentirò il dolore, non in questo modo almeno, per 4 giorni, non mi sembra vero passare così tanto tempo senza il dolore. Avrò tutto me stesso per tutto il resto, per tutta la nostra vita travisata, per ascoltare, per parlare, per piangere e per guardarci Nic. Non mi sembra vero che mi darai la possibilità per 4 giorni di non sentire quel dolore e poter vivere come una volta. Poter tornare a essere come ero.
Non mi riconosco oggi. Per nulla, vorrei tanto tornare come ero. Non vorrei più questo dolore. Mi fa male, molto. Non riesco a descriverlo più nel dettaglio perché fa male. Fa molto male costantemente.
Vorrei tornare come ero, quello che capiva dal tono della voce che Nic non sta bene.

Non mi piaccio. Mi fa male, tutto.
1 Commento 1 Commento ( 79Visite )   |     |  
( 0 / 0 )

Wednesday, 4 Aprile 2012!! Alle: 20:18
Fragole o Ciliegie?? HAHAHAHA... non ridete. Scemi...
Le ciliegie nascono in alberi, e gli alberi in vasetto non crescono!! Quindi saranno Fragole!!
E si... abbiamo piantato, intorno al 20 Gennaio, con Nic... in un vasetto della mia terrazza, dei semini di fragole! Abbiamo aspettato tutto questo tempo, e ora stanno spuntando le prime piantine!
E' bellissimo vedere che quando 2 mani seminano e sempre loro, continuano a innaffiare, alla fin fine, qualche germoglio spunta! Bellissimo
Ovviamente aspettiamo con ansia che escano i primi frutti, ma le foglioline ancora sono piccole, e bisogna far crescere bene le piantine!! Appena saranno forti, vedremo gli sviluppi.
Hihihihi

Storia di fragole prima puntata!!
Cosa succederà nelle prossime?? Bhe, vedremo, di sicuro, con Nic... Non si seccheranno!!!
I germogli sono la sua vita, è bellissimo imparare a innaffiare!! Grazie



Hasta pronto...
commenta commenta   |     |  
( 1 / 2 )

Monday, 9 Gennaio 2012!! Alle: 18:49
Scusami Diario! Ti ho tradito comprando un diario cartaceo di pochi fogli, pensando potessi sentirmi piu appagato scrivendo li! In realtà oggi sto scoppiando e nn riesco a non scriverti! Ti chiedo scusa! Cosa dici? Cosa mi chiedi? Mi dici di Nic?? Bhe certe cose penso tu le sappia gia di tuo! Ma ti aggiorno un po'.. Io ti ho lasciato dicendoti ke Nic è il mio senso della vita se non sbaglio! Ma questo inverno tutto è molto cambiato! In positivo oltretutto... Nic è diventato il mio cuore, la mia sostanza di vita senza la quale non c'è la vita! È una cosa che va molto oltre le distanze, infatti io senza Nic non respiro, non vivo, ok, ma chi me lo toglie Nic? Nessuno.. È dentro di me, e ci rimane x sempre! Occupa il 100 per cento del mio cuore! X cui posso respirare a scatti, posso vomitare, ma non moriró mai, xke Nic è sempre nel mio cuore! Io posso dire che credo in Nic, posso dire che Vivo x Nic e che amo Nic! Questo mi fa vivere! Ho passato i 2 giorni piu belli della mia vita a Roma il finesettimana appena passato! I piu belli di sempre! Non ho parole x descriverteli, mi dovevi solo vedere... Non ci sono parole che siano all'altezza! Ma non è Roma il problema, perchè come spesso ti ho raccontato, non esiste posto, luogo, fare o non fare che non sia il Paradiso con Nic! Non esiste!! E questo mi fa vivere felice, a prescindere da ogni altra cosa!  Non esiste coltellata che abbia una forza tale da penetrare il mio cuore ora! Si posso avvertirle, ok, ma non riesce a penetrare! Il mio cuore batte, come mai prima.
1 Commento 1 Commento ( 87Visite )   |     |  
( 1 / 2 )


Altre notizie

powered by pppBLOG v 0.3.11